Home

Parlando di batterie per i fucili da softair si hanno spesso molti dubbi, specie tra chi non è esperto del settore. Vediamo di chiarire alcuni punti in questa guida, così da scegliere la migliore batteria per softair. Partiamo da alcuni concetti base, il primo è il voltaggio e  segue una semplice legge: più è alto il voltaggio del battery pack, più alto è il rate of fire, ovvero il numero di pallini sparati dall’arma in un tempo determinato.

La capacità, espressa in mAh (milliamper per ora), indica quanto possiamo sparare: più è alta più “benzina” abbiamo nel nostro serbatoio. Stabiliti questi paletti, andiamo a vedere la chimica delle batterie da softair. Le più comuni in circolazione e solitamente fornite insieme a un fucile all’acquisto sono le Ni-Mh o le Li-Po.

batterie softair nimh

Partendo dalle batterie al Nichel, oltre alle Ni-Mh si possono trovare in bundle con i fucili più economici le Ni-Cad, batterie Nichel-Cadmio di vecchia generazione, meno performanti delle Ni-Mh.

Le Ni-Mh sono potenti e affidabili e hanno 1.2 V per cella. Questa tipologia è considerata da molti la migliore perché, anche se le Li-Po offrono un peso inferiore e un rate-of-fire maggiore, non hanno le complicazioni di quelle litio-polimero tra cui il caricatore speciale e il bilanciatore.

Le batterie Ni-Mh non usano materiali tossici come le NiCad (o NiCd) e vengono pubblicizzate come prive di effetto memoria. Effettivamente le Ni-Mh sono prive di effetto memoria ma la cosa da cui sono nate incomprensioni e dubbi nella rete è il fatto che per “effetto memoria” si è arrivato a intendere nel tempo un insieme di problemi.

Chiariamo: le Ni-Mh possono essere ricaricate anche se hanno già metà carica con perdite prestazionali infime e non è necessario scaricarle con gli appositi strumenti. Per tenere i danni nella sfera dell’infimo e evitare gli svantaggi dell’effetto memoria, però, è consigliabile scaricarle completamente una volta al mese, cosa che può capitare in maniera naturale se giocate spesso.

Quello di cui possono soffrire le Ni-Mh è la Voltage Depression, un fenomeno che viene spesso assimilato all’effetto memoria ma che si può evitare con un semplice accorgimento: non lasciare la batteria in carica più del tempo necessario. Se dovesse capitare, la Voltage Depression si può curare scaricando completamente la batteria e ricaricandola completamente per 2/3 volte.

Uno dei veri problemi delle Ni-Mh, invece,è che perdono più in fretta la carica se non usate, cosa che rende consigliabile caricarle la notte prima di giocare e non una/due settimane in anticipo.

Riassumendo ecco come preservare le batterie Ni-Mh, ottime per i fucili da softair, al meglio:

  • non caricarle più del necessario per evitare la Voltage Depression
  • utilizzare un caricatore fast-charge per ridurre i tempi di ricarica
  • non caricarle troppo tempo prima di quando ci saranno necessarie (a meno che non prevediate di tenerle inutilizzate per mesi e mesi, in questo caso caricatele e lasciatele a perdere pian piano la carica)
Ecco invece cosa si può fare senza problemi con una batteria Ni-Mh:
  • la Ni-Mh si può caricare anche se non è completamente scarica
  • la Ni-Mh si può curare quando perde voltaggio con 2/3 cicli completi di scarica e carica
batteria lipo 2.000 mah 7.4 v
Passando alle batterie Li-Po, la tensione per cella è da 3.7 V e, a parità di capacità, si ha un risparmio sia in peso che in dimensioni rispetto alle Ni-Mh (un accumulatore LiPo a 7.4 V è equiparabile  un Ni-Mh a 9.6 V).Le Li-Po non soffrono di effetto memoria ma sono da usare esclusivamente con un caricabatterie apposito.
Uno dei vantaggi di questa tecnologia è il tempo di auto scarica (ovvero la perdita di capacità se non usate) bassissimo.
Montare le LiPo sui fucili da softair, però, richiede alcuni accorgimenti tra cui il connettore (solitamente è di tipo piccolo) e le caratteristiche di tensione e amperaggio. Bisogna infatti controllare che questi parametri non vadano a danneggiare il motore elettrico del nostro fucile, rischiando di fonderlo.
E’ necessario, inoltre, evitare che la LiPo scenda al di sotto dei 3 V perché potrebbe subire danni irreparabili: quando sentite che le prestazioni decadono, ricaricatele subito e non sforzate troppo la batteria!
Se volete montare una LiPo sul vostro fucile da softair, comprate subito un kit completo di batteria, bilanciatore e caricatore dedicato perché sappiate che non potete usare il caricatore delle Ni-Mh. Online trovate kit caricabatteria e bilanciatore a 20€, come ad esempio quello di Nito. Le batterie, invece, hanno prezzi che partono dai 16€ per la LiPo da 1.000 mAh sul Semaforo ai convenienti prezzi di Nito che offre una LiPo da 2.000 mAh a soli 30€.
Per risolvere il problema dei connettori, invece, ci sono dei kit di conversione come questo che vi linkiamo e che vedete in foto qui sopra. Parlando di come caricare una LiPo, invece, c’è da tenere in considerazione un unico accorgimenti: evitare il surriscaldamento della batteria e, se questo accade, staccare tutto e lasciarla raffreddare prima di riprendere la carica.
Questo è tutto sulle Ni-Mh e sulle Li-Po. Successivamente prenderemo in considerazioni anche le altre nuove tipologie di batterie da softair in commercio. Chiudiamo segnalandovi un pratico strumento online che vi da informazioni su quanto caricare le batterie e altro ancora. In alternativa potete usare la formula per calcolare il tempo di carica di una batteria: [amperaggio della batteria] / [amperaggio del caricatore] * 1.4; una batteria da 1.100 mAh caricata con un caricatore da 300 mAh è da caricare per 1.100/300*1.4 = 5 ore.

2 thoughts on “Batterie Softair: guida alle batterie da scegliere, Ni-Mh e Li-Po

  1. salve ho acquistato un m4 cqb con batteria Ni-Mh, ma vorrei cambiarla con una lipo.
    Lei quale mi consiglia, e dove posso acquistare tutto quello che mi occorre( carc, bilanc, ecc.)?
    Posso montare una lipo da 11.1 oppure una da 9.6 (anche se in giro non se ne vedono) ?

    Grazie mille

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...